Associazione Culturale Sarda

Chi è online

 6 visitatori online
Ultime Notizie
XIXª Festa della Sardegna, dal 4 al 9 Luglio - Uliveto Terme PDF Stampa
News ed Eventi

La Festa (frutto del lavoro volontario di più di un centinaio di persone: soci e amici dei soci) è un importante momento di incontro, confronto, conoscenza e fratellanza, un'occasione per fare nuove amicizie e rafforzare quelle esistenti, che favorisce l’incontro tra giovani e meno giovani e la condivisione delle rispettive esperienze.

La Festa gode del patrocinio di Regione Autonoma della Sardegna-Assessorato del Lavoro, della Federazione Associazioni Sarde in Italia (FASI), del Comune di Vicopisano, del Comune di Pisa, del Comune di San Giuliano Terme (luogo in cui l’Associazione ha sede), nonché del prezioso supporto della Fondazione Cassa Risparmio di Pisa.

Essa costituisce il clou delle attività annuali dell’Associazione Culturale Sarda "Grazia Deledda" di Pisa e vede la partecipazione di numerosi volontari, soci e simpatizzanti, e di numerosissime persone che sempre più si avvicinano con piacere ed entusiasmo alla cultura e alle tradizioni della Sardegna. Come ogni anno la Festa è quindi pronta ad accogliere migliaia di appassionati e non si mancherà, come d’abitudine, di sostenere progetti di solidarietà sociale: infatti, parte dell’incasso sarà devoluto a favore di vari organismi che operano in campo locale, nazionale ed internazionale.

Come d’abitudine, si sosterranno progetti di solidarietà sociale tra i quali “Il piatto solidale”, in collaborazione con la Società della Salute di Pisa a favore di un progetto di inclusione sociale. Il contributo raccolto all'ingresso della Festa sarà destinato al sostegno dei progetti in Burkina Faso delle Onlus ''Amici per l’Africa” e “Un Sorriso per il Burkina”. Inoltre, sosterremo l’accoglienza del Gruppo dei bambini Saharawi di Cascina. Una sottoscrizione volontaria a premi sosterrà la formazione professionale in falegnameria di un giovane Burkinabé. Infine, un sostegno al recupero della Chiesa del Castellare e di un progetto della Certosa di Calci.


Come Arrivare Programma degli spettacoli Menù della Festa Sottoscrizione a premi per "Amici per l'Africa"
Scarica il menù
 
12 maggio, a cena con l’autore,“Il ballo con le janas” PDF Stampa
News ed Eventi

Venerdì 12, alle ore 20, l'Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda propone un nuovo appuntamento della serie "A cena con autore". L'ospite della serata è Tonino Oppes che presenta il suo libro "Il ballo con le janas".

Ne parleranno con l'autore Gilda Cefariello Grosso e Manola Bacchis. Letture di Marcella Del Bianco, Piera Angela Deriu e Giancarlo Cherchi.

 

Tonino Oppes, giornalista e scrittore, originario di Pozzomaggiore (SS), propone al pubblico lettore un racconto che ha tutte le caratteristiche di una narrazione orale.
La sua lettura è coinvolgente, emozionante e avvolgente, per grandi e piccini, e soprattutto, come ilvecchio narratore, dai grandi ai piccini: «Acultziade pitzinnos e iscultate. Avvicinatevi bambini e ascoltate».
 
29 marzo, ore 20,30 film Bandidos&Balentes con degustazione prodotti sardi PDF Stampa
News ed Eventi

Mercoledì 29 marzo, Cinema Arsenale, ore 20,30 degustazione prodotti sardi, ore 21,00 proiezione del film Bandidos&Balentes.

Introduce Francesca Daga, sarà presente il regista Fabio Manuel Mulas.


Sardegna anni 50... il film racconta episodi ambientati in un paese non definito dell’entroterra, legati alla faida ed al banditismo di quegli anni. In un susseguirsi di colpi di scena, si passa da fatti di vita quotidiana dell’epoca, a scene che descrivono alcuni sequestri avvenuti in quel periodo. Attraverso il racconto, ci si immerge in una natura spettacolare, dove i monti dell’entroterra la fanno da padrone, dove i rifugi dei banditi sono le domus de Janas ed i classici Pinnettus. La figura della donna legata al matriarcato, ha un ruolo importante, infatti tutto ruota attorno alla figura di Mintonia, vedova e madre di Angheledda e Bobore con i quali da l'avvio alla faida . Lei stessa infatti è vittima di tale piaga, avendo perso marito e figlio per mano di alcuni banditi. Il finale aperto lascia al pubblico una libera interpretazione e riflessione sull'atteggiamento di Mintonia e del figlio Bobore che ad un certo punto prendono una decisione che stravolgerà la loro vita...

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 61