Associazione Culturale Sarda

Chi è online

 1 visitatore online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Sardegna a Pisa...
21 Maggio, sede sociale, Conferenza sul Bilinguismo PDF Stampa

A Pisa, l’Associazione Culturale Sarda "Grazia Deledda" presenta "Bilingualism Matters", presso la sede dell’Associazione, sabato 21 maggio con inizio alle 17,30, relatrice Prof.ssa Antonella Sorace dell’Università di Edimburgo.

La ricerca ha dimostrato che il bilinguismo è utile per lo sviluppo dei bambini e il loro futuro. I bambini esposti a diverse lingue diventano più consapevoli delle diverse culture e altri punti di vista. Sono spesso più precoci lettori e, generalmente, imparano con più facilità le altre lingue. La ricerca più recente, inoltre, suggerisce che imparare un'altra lingua in età avanzata ritarda l'insorgenza di sintomi di rallentamento dell'invecchiamento cognitivo.

Seguirà apericena - ingresso gratuito

È gradita la conferma di partecipazione R.S.V.P. a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o cell. 366 8213617

 
14 Maggio, sede sociale, S'Orchestra in limba PDF Stampa

L'Associazione Culturale sarda "G.Deledda" presenta "S'Orchestra in limba". Alle ore 20.15 presso la sede sociale si terrà un apericena con la presentazione e proiezione del film omonimo, in compagnia della regista Monica Dovarch.

 

Info e prenotazioni (entro il 12 aprile) - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  cell. 3668213617

 

120 interviste in 57 paesi durante un viaggio attraverso la Sardegna per cogliere la diversità di espressione linguistica. E' il progetto di Monica Dovarch, antropologa e regista sarda trapiantata a Berlino, che ha trovato il supporto della produzione italiana Blinkofaneye, con sede a Berlino, e del bando Ospitalità della Film Commission della Regione Sardegna.

 
13 Maggio, circolo Arci Pisanova, La Sardegna in concerto con Apericena e Coro Carrales PDF Stampa

L'Associazione Culturale sarda "G.Deledda" presenta "La Sardegna in concerto serata con Apericena e Coro Carrales" in collaborazione con il circolo ARCI Pisanova.

Seguirà apericena su prenotazione, come da locandina.

 

Info e prenotazioni - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  cell. 3668213617   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. cell. 339 1657099

 

Presentazione

L'Associazione culturale Coro Carrales nasce nel mese di Gennaio del 2010 in Cagliari.

La composizione del gruppo, a motivo della provenienza dei coristi dalle più svariate territorialità regionali, attribuisce al Coro una vocazione a rappresentare la Sardegna nel suo insieme. E' questo forse l'elemento più singolare che concorre a qualificare l'associazione, che, per l'appunto in virtù del carattere non localistico, ha propria sede legale in Cagliari, laddove per ragioni di studio o professionali è confluito il maggior numero di coristi, e dove il Coro settimanalmente si ritrova per svolgere la preparazione vocale. Questo non implica il fatto che il coro possa essere definito "di Cagliari" proprio per le seguenti particolarità.

Attualmente sono rappresentati i comuni di Arbus, Atzara, Bitti, Borore,Buddusò, Cuglieri, Domus de Maria, Escalaplano, Esporlatu, Fonni, Ghilarza, Lanusei, Nuoro, Tonara, Perdasdefogu, Scano Montiferru,Ortueri, Olbia, Orune. Un buon compendio di sardità e di Sardegna. La compagine, diretta da Giuseppe Altea, propone un'articolazione in quattro voci virili, in ossequio ai canoni della c.d. polifonia di scuola nuorese.

Sarà presente anche il Coro Unda di Lu Mari, diretto da Marco Galleri.

 
04 Maggio, 0re 21.00, Cinema Arsenale: "Sardegna, il tramonto di un Paradiso" PDF Stampa

L'Associazione Sarda presenta presso il cinema Arsenale il film "Sardegna , il tramonto di un Paradiso".

Ideato da Shary Arca e l'attore Carlo Gaspa - Regia di Carlo Gaspa

 

Lion's Lab: Viviamo in un paradiso, ma lo stiamo distruggendo.
"Sardegna il tramonto di un paradiso" nasce per essere una serie di documentari, basati principalmente sulle ricerche di un gruppo di 7 ragazzi (Lion's Lab). La Sardegna è la regione più inquinata d'Italia, con i suoi 447.000 ettari contaminati, secondo i dati del Ministero dell'Ambiente. E in alcune zone i tumori arrivano ad essere il 50% al di sopra della media regionale (dati del Rapporto S.E.N.T.I.E.R.I.).
Lo scopo è quello di dimostrare il nesso tra inquinamento e danni alla salute e, di conseguenza, la responsabilità degli inquinatori. Il primo lavoro  riguarderà nello specifico la situazione di Porto Torres, con un'analisi generale anche su: Portovesme, Sarroch, inceneritore di Macomer, bonifiche di La Maddalena, poligoni militari, e altre questioni (che in futuro saranno a loro volta argomento specifico).
Malgrado il titolo provocatorio, il documentario mostra anche le bellezze della Sardegna e le possibili alternative per un aumento di posti di lavoro in un contesto che sia più favorevole all'ambiente.

 
 

Top News Scroller