Associazione Culturale Sarda

Chi è online

 10 visitatori online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Sardegna a Pisa...
5 giugno, ore 20.30, film "L'uomo che comprò la luna" PDF Stampa

L'Arsenale in collaborazione con l’Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda presenta il film "L'UOMO CHE COPRO' LA LUNA" con la presenza del regista Paolo Zucca. L’iniziativa si svolgerà mercoledì 05 giugno alle ore 20.30.

 

L'UOMO CHE COMPRO' LA LUNA: IL ROADMOVIE SARDO CHE HA SBANCATO AL BOTTEGHINO!

 

Una coppia di agenti segreti italiani riceve una telefonata concitata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti reclutano dunque un soldato che, dietro lo pseudonimo di Kevin Pinelli e un marcato accento milanese, nasconde un'identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l'ha dentro.


 
Le Associazioni “Grazia Deledda”, “Lucani a Pisa” ed “Esperia” donano il ricavato del pranzo di beneficenza alla clinica pediatrica di Pisa PDF Stampa

Le Associazioni "Grazia Deledda", "Lucani a Pisa" ed "Esperia", promotrici del pranzo di beneficenza che si è svolto lo scorso marzo, hanno effettuato un bonifico di 1000 euro alla Onlus APP - Amici della Pediatria di Pisa, per l'acquisto di un software per il monitoraggio dell'elettroencefalogramma (EEG) pediatrico. All'incontro per la consegna del ricavato erano presenti il Prof. Diego Peroni, Direttore dell'U.O. di Pediatria dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, la Dott.ssa Alice Bonuccelli, la caposala Dott.ssa Laura Bonacchi e l'infermiera Federica Gori, oltre agli organizzatori dell'evento benefico, Francesco Lochiatto, presidente dell'associazione "Esperia", Michele Molino, presidente dell'associazione dei Lucani a Pisa e Giancarlo Cherchi, segretario dell'Associazione "Grazia Deledda".

 

"Siamo particolarmente felici perché questa iniziativa, con grande generosità dei presenti, è riuscita nella sua semplicità. Ringraziamo ancora una volta tutti coloro che hanno voluto partecipare e sostenere questa raccolta fondi. Le comunità sarda, lucana e calabrese, presenti sul territorio pisano, con la collaborazione del circolo Arci Pisanova e del suo presidente, Luigi Branchitta, si sono dimostrate ancora una volta solidali e collaborative. ll nostro augurio è quello di guardare al futuro con entusiasmo e positività, per il sorriso di ogni bambino, in quelle stanze dell'ospedale Santa Chiara di Pisa, dove gli operatori sanitari lavorano quotidianamente con entusiasmo, amore, speranza e determinazione. Tutti insieme continueremo a sostenere questo percorso di solidarietà verso i bambini e le loro famiglie." Hanno dichiarato gli organizzatori.

 
Trasparenza contributi pubblici PDF Stampa

Si riportano in tabella i contributi pubblici erogati dalla Regione Autonoma della Sardegna a favore della nostra Associazione.

 

Denominazione  dell’associazione: Associazione Culturale sarda Grazia Deledda

Codice fiscale del soggetto ricevente:  93039930503

 

DATA INCASSO

SOMMA INCASSATA

SOGGETTO EROGATORE

CAUSALE

28/05/2018

€ 3.618,00

Regione Autonoma della Sardegna

Saldo contributi 2017

28/06/2018

€ 12.480,00

Regione Autonoma della Sardegna

Anticipo del 75% dei contributi annualità 2018

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
17 maggio, ore 18.00, "Nessuno cerca di noi" PDF Stampa

L’Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda presenterà, presso la propria sede sociale in via Carducci 13, San Giuliano Terme (PI),  il libro  "NESSUNO CERCA DI NOI" di Alessandra Favilli. L’iniziativa si svolgerà venerdì 17 maggio, dalle ore 18.00.

Intervengono Donatella Piccini, Insegnante e scrittrice e l'autrice Alessandra Favilli. Letture a cura di Daniela Bertini e Giancarlo Cherchi.

 

Seguirà un aperitivo

Il romanzo segue le vicende della famiglia del fattore di una piccola tenuta agricola nella campagna fra Pistoia e Firenze, dai primi anni del novecento, attraverso la prima guerra mondiale, fino all'inizio delle violenze fasciste nella città di Firenze. La storia mette in rilievo le figure del padre Alvaro, della madre Narcisa, dal carattere forte e ribelle, e della giovane Fiammetta, unica femmina tra i figli, che rappresenta l'anello di congiunzione delle tre parti in cui si sviluppa il romanzo.