Associazione Culturale Sarda

Chi è online

 7 visitatori online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Sardegna a Pisa...
19 gennaio, ore 18.00, "La voce del Leccio" di Tonino Oppes PDF Stampa

Sardegna e Toscana unite: comunità e memoria storica nell’opera narrativa La voce del leccio del giornalista e scrittore Tonino Oppes.

Sabato 19 gennaio 2019 ore 18:00. Ingresso gratuito

L’iniziativa organizzata dall’Associazione Sarda Grazia Deledda di Pisa si svolgerà presso la sede sociale in via Carducci 13, Loc. La Fontina-San Giuliano Terme  (Pisa), nell’ambito del ciclo “Incontro con l’autore”. Coordina i lavori Angela Saba in collaborazione con Manola Bacchis. Voci recitanti: Giancarlo Cherchi, Marcella del Bianco, Alessandra Manfredini e le piccole Anna Serena, Gaia, Giulia e Viola e i piccoli Giulio e Andrea.

L’ultima novità editoriale La voce del Leccio (Domus de Janas), del giornalista e scrittore Tonino Oppes, originario di Pozzomaggiore (SS), verrà presentata a Pisa.

Tonino Oppes, autore di cospicue opere dedicate all’ambiente, e al suo habitat, attraverso la narrazione avvicina il lettore all’importanza della memoria storica, della comunità e del paesaggio.

La voce del leccio è un affresco antropologico di una Sardegna che corre il pericolo di essere cancellata per sempre, e con essa l’identità di un popolo. La profondità del racconto lascia col fiato sospeso; la sensazione è quella un viaggio nel tempo. Una scrittura semplice e profonda, con richiamo carezzevole e sicuro, penetra nel cuore di una Regione meravigliosa che rischia di vedere svanire i sogni e il lavoro di generazioni.

Tonino Oppes affronta una tematica rilevante che affligge la Sardegna, ma che recentemente ha colpito anche la Toscana: il dramma degli incendi. Tra le fiamme scorre la vita di un’intera comunità che si dissolve in cenere, mentre il soffio del vento sparge ovunque il suo urlo di dolore. Come è successo nei giorni della tragedia che ha colpito il Monte Pisano, alle porte di Calci e Vicopisano. E’ una tragedia che accomuna le due Terre unite, fin dagli anni Sessanta, da un forte legame con il mondo agropastorale.

Dalle pagine del libro emerge il contrasto tra la durezza e la bellezza straordinaria di quei luoghi, lesi dalla ferocia del fuoco ma che risplendono grazie alla forza interiore dell’uomo che trova fiducia e conforto dal grande leccio, pianta secolare, simbolo di speranza, e patriarca.

Al termine della serata: degustazione con prodotti Toscani e Sardi, il ricavato sarà devoluto per il Monte Pisano. Offerta minima 5 euro.

Inoltre, la mattina del 19 gennaio l’autore sarà ospite nella scuola primaria Segromigno Piano - Istituto Comprensivo Camigliano di Capannori (Lu). Con i piccoli alunni e le insegnanti, Tonino Oppes parlerà delle storie degli amici animali, come la civetta, il cinghiale, la foca monaca, e tanti altri, con il libro “La casa della civetta” (Condaghes) all’ombra del grande leccio ad ascoltare la sua voce. L’incontro è curato dalle maestre Giovanna Asti e Carolina Bertini e dall’Associazione Sarda Grazia Deledda di Pisa.

Info e prenotazioni solo per chi resta alla degustazione: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
15 dicembre, ore 17.30, presentazione del progetto "Maria di Isili" PDF Stampa

Sabato 15 dicembre, alle ore 17,30, nella sede dell'Associazione Culturale Sarda Grazia Deledda in via Carducci 13, Loc. La Fontina - San Giuliano T. (PI), si terrà la presentazione di "Maria di Isili, progetto di residenza artistica ispirato al libro di Cristian Mannu", Direzione artistica di Marco Parodi.


Parleranno del progetto gli attori Elena Pau e Pino Micol, coordina l'incontro Angela Saba (commissione cultura dell'Associazione).

 
27 ottobre, ore 18.30, libro "Back to Sardinia" con apericena PDF Stampa

Sabato 27 ottobre, alle ore 18.30, nella sede sociale dell’Associazione culturale Sarda Grazia Deledda di Pisa, Via Carducci 13, Loc. La Fontina, San Giuliano Terme, si presenterà il libro Back to Sardinia di A.V. e curato da Rossana Copez e Giovanni Follesa. Condurrà l’incontro Simone Pisano.

È il gennaio del 1921 quando David Herbert Lawrence, in compagnia della moglie Frieda, la sua "Queen Bee", arriva in Sardegna. In navigazione dalla Sicilia sbarca a Cagliari e nove giorni dopo raggiunge Terranova (Olbia), passando per Mandas, Sorgono e Nuoro. Resoconto di quel viaggio è il celebre volume Sea and Sardinia.

Quasi cent´anni dopo nove autori sardi sono chiamati a percorrere il medesimo itinerario seguito da D.H. Lawrence.

Fabrizio Demaria, Gianni Zanata, Giulia Clarkson, Giuseppe Corongiu, Andrea Atzori, Tonino Oppes, Emanuele Cioglia, Antonello Pellegrino e Giovanni Fancello hanno annotato nel proprio taccuino da viaggio, con occhi contemporanei, l'essenza della Sardegna di oggi e di chi la vive.

Il risultato di Back to Sardinia è sorprendente. Non mancate.

Seguirà un Aperitivo Sardo Solidale il cui ricavato sarà interamente devoluto alla raccolta fondi per il Monte Pisano che è stato  devastato per 1400 ettari dall’incendio doloso del 24 settembre.

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione tramite e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Dal 5 al 14 ottobre, arte alla Chiesa di S.Caterina PDF Stampa

La mostra sarà inaugurata il 5 ottobre, alle 17. Un grazie di cuore a Don Francesco, parroco della Chiesa di Santa Caterina.

L'Associazione è lieta di presentare la mostra che esporrà i dipinti di:

  • Jenny Atzeni artista cagliaritana che ama giocare coi colori fin da quando era piccola. Di professione fa il medico chirurgo ma nei momenti di riposo, con pennelli e colori si dedica all’acquerello, la sua tecnica pittorica preferita. Probabilmente così riesce a liberarsi della sofferenza umana con cui entra in contatto quotidianamente.L’amore per la città e la sua isola ma anche la tensione ideale verso l’universo tutto è la fonte di ispirazione che da vita alle forme stilizzate e alle sfumature che caratterizzano le sue creature.
  • Laboratorio di ricamo, il ricamo è una nobilissima forma d’arte e di espressione, che purtroppo oggi rischia di essere relegata in una pericolosa zona d’ombra, preludio di un doloroso oblio, per il predominio imperante di un mondo sempre più tecnologico che per molti aspetti tende a livellare e addirittura ad appiattire. Si impone quindi la necessità di conservare il grande patrimonio racchiuso in questa preziosa arte e di diffonderne la conoscenza. Questo è lo scopo primario del Laboratorio di ricamo costituito da più di un decennio all’interno dell’Associazione Culturale Sarda “Grazia Deledda” e diretto da Gilda Cefariello Grosso.
  • Grilli Sauro è un imprenditore pisano che si riaffaccia al mondo dell'arte negli ultimi anni consolidando passioni giovani! Stimola la sua creatività e apprende nozioni con svariati corsi di formazione dall'iconografia presso l'istituto teologico Beato Niccolò Stenone di Pisa, alla pittura e scultura presso il Liceo Artistico Statale Russoli di Pisa e arte orafa presso il Laboratorio il Carato di Cascina. Artista poliedrico sempre alla ricerca di sperimentazione combina le varie arti e tecniche con una predilezione per l'utilizzo della resina epossidica.
  • Antonio Baragone è di Bosa ed è un ex dipendente in pensione della Polizia di Stato. Il suo talento artistico era evidente da quando era ancora ragazzo e negli ultimi anni si è potuto esprimere e dedicare all'arte con più tempo perfezionando la tecnica. Le sue opere sono realizzate prevalentemente con il riciclo del legno e di altri materiali.