Associazione Culturale Sarda

Chi è online

 6 visitatori online

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un orto in condotta PDF Stampa
News ed Eventi

Un speranza per i bambini di Corumbá ed una occasione per i bambini di Pisa
Un progetto per l'orto scolastico in Brasile

Realizzare e imparare a coltivare l'orto nelle scuole, per rifornire di cibo fresco la mensa scolastica e sfamare in maniera sana i bambini: questo l'obiettivo del progetto "Un orto in condotta. Realizzazione di orti e educazione agro ecologica nelle scuole di Corumbà (Brasile)", che ha come prospettiva di più lungo termine l'autosufficienza alimentare delle scuole della città di Corumbà, una delle città dello stato brasiliano del Mato Grosso do Sul.

Nonostante la ricchezza di materie prime, la città di Corumbà, a circa 500 km a sud-ovest della città di Campo Grande, capitale del Mato Grosso do Sul, è una città poverissima; vi è una forte disoccupazione, i salari sono molto bassi e la povertà spinge molto spesso i bambini a non frequentare la scuola, per dedicarsi a piccole attività che contribuiscano al sostentamento della propria famiglia. In questa situazione molti giovani cadono preda della criminalità o di altre attività illecite, spesso legate al traffico degli stupefacenti.

 

Il progetto, promosso dal Comune di Pisa e realizzato in collaborazione con Slow Food Pisa, Associazione Culturale "Grazia Deledda", Cooperativa Terra Uomini Ambiente, Azienda Agricola Pacini Maurizio, LA CITTA' DEI BAMBINI di Padre Ernesto Saksida, Istituzione Centro Nord Sud della Provincia di Pisa, Progetto Agata Smeralda Onlus ed un ampio partenariato locale, ha preso avvio il 1 febbraio 2011 ed ha visto avviare le attività con la visita istituzionale e di formazione svoltasi dal 1 al 7 aprile 2011 a Corumbà.


Il progetto nasce dalla strutturata esperienza in loco dal Comune di Pisa, che dal 2004, offre sostegno ai programmi di istruzione e di sanità per i bambini della Cidade Dom Bosco, fondata a Corumbà da Padre Ernesto Saksida nel 1961.
A Corumbà il progetto vuole dare vita a due orti sperimentali negli istituti Estaçao Esperimental Do Campo e Collegio della Cidade Dom Bosco e potenziarne un terzo già esistente presso l'Escola Municipal Rural Monte Azul localizzata nella zona rurale vicina a Corumbà. Nella realizzazione di queste attività sono coinvolti circa cento bambini tra i 9 e i 15 anni, studenti delle scuole beneficiarie del progetto, oltre ai loro insegnanti, educatori ed operatori scolastici locali.
Per la realizzazione tecnica delle attività saranno messi a disposizione di giovani ed adulti della comunità di Corumbà gli strumenti e i materiali necessari all'impianto delle coltivazioni, sarà inoltre organizzato un corso sulle tecniche di coltivazione biologica, per garantire una produzione di qualità nei tre orti. Si auspica una notevole ricaduta sul territorio pisano delle attività di progetto, a questo proposito sarà attivato un percorso negli istituti scolastici pisani per realizzare uno scambio di pratiche con gli studenti delle tre scuole brasiliane beneficiarie del progetto. A Pisa sono già 35 gli orti "attivi" nelle scuole elementari e medie, coltivati ormai da 4 anni da migliaia di piccoli agricoltori.

In occasione della missione del mese di Aprile in Brasile, la delegazione, cui si sono affiancati nuovi partner (Corpo Guardie di Città e 50 Canale) interessati ad affiancare il partenariato di progetto in futuro, ha portato a Corumbà il saluto ed il sostegno del Comune e della Provincia di Pisa tramite i suoi rappresentanti ed ha visto l'avvio dell'attività di formazione rivolta agli operatori locali delle scuole di Corumbà per lo scambio di buone pratiche di lavoro ed esperienza. La formazione ha l'obiettivo di educare e formare gli insegnanti degli istituti scolastici coinvolti nel progetto e di far si che questa formazione possa ricadere in tempi brevi sugli studenti della comunità di Corumbà, così da sensibilizzarli alle tecniche agro ecologiche e da fornire loro competenze per accedere all'autoproduzione alimentare.

L'incontro con i bambini degli istituti scolastici MSMT - Cidade Dom Bosco, Estaçao Esperimental Do Campo e Escola Municipal Rural Monte Azul è avvenuto attraverso lezioni di biodanza, durante i quali la formatrice ha trasmesso ai giovani studenti, di età compresa tra i 9 e i 15 anni, i valori del contatto con la natura, il piacere di lavorare la terra e di raccogliere i frutti del proprio lavoro.

Nel corso degli incontri è stato fatto dono ai bambini di alcuni coloratissimi paccchetti di biscotti preparati dagli alunni degli istituti di Pisa che partecipano al progetto per uno scambio con i bambini brasiliani e trasportati fino a Corumbà dai membri della delegazione. L'inaspettato regalo è stato decorato con moltissimi disegni e confezionato unendo la ricetta dei biscotti. Questo ha contribuito a stimolare la curiosità e la voglia di partecipare da parte degli studenti brasiliani.

Nei giorni successivi alla formazione gli istituti scolastici di Corumbà, Collegio Dom Bosco, Estaçao Esperimental Do Campo e Escola Municipal Rural Monte Azul hanno avviato a pieno regime le attività di campo che sono state documentate dai membri del partenariato presenti in loco.

Il passo successivo sarà stabilire un contatto fattivo tra gli istituti scolastici pisani e brasiliani coinvolti nel progetto, realizzando incontri via internet tra i piccoli studenti tramite cui questi possano vedersi per la prima volta e conoscersi.